Una macchina bordatrice innovativa sia dal punto di vista della sicurezza d'uso, con il contenimento delle emissioni, che dal punto di vista degli aspetti funzionali e formali.

E' questo l'obiettivo del progetto di Maggi Engineering che ha partecipato al Bando della Regione Toscana per "Aiuti alle imprese per investimenti in materia di ricerca industriale & sviluppo sperimentale". Maggi ha partecipato con la collaborazione di Centro Sperimentale del Mobile e del Dipartimento di Chimica dell'Università di Firenze.

Tre sono i risultati già portati a termine. E' stato infatti realizzato il documento di ricognizione sulle caratteristiche tecnico-costruttive e di funzionamento delle bordatrici esistenti sul mercato, individuando i principali competitors. E' stato inoltre realizzato il documento di ricognizione su tipologie di colle utilizzate nelle bordatrici, individuando le caratteristiche tecniche e compositive, i tempi e le condizioni di rammollimento. Ed ancora, già pronto un brief di prodotto con indicazione delle caratteristiche tecniche della macchina da progettare e degli elementi componenti. Attualmente è in corso la realizzazione del prototipo.

Nella prima fase del lavoro, che è seguito al bando, è stata condotta una generale attività di studio preliminare relativa al processo della bordatura, ai materiali utilizzati per il lavoro della macchina (pannelli, bordi, colle), alle macchine ed ai produttori concorrenti che ha portato all'elaborazione di un brief dettagliato per la progettazione di una nuova macchina bordatrice.

Nella seconda fase è stato elaborato il concept della nuova macchina con le caratteristiche individuate in fase di brief ed è stato sottoposto a verifica attraverso focus group con un gruppo di rivenditori.

Successivamente, è stata sviluppata la fase progettuale vera e propria, con la definizione degli elaborati 3D ed esecutivi per la simulazione virtuale della macchina su cui fare le prime verifiche di montaggio e funzionamento. Contemporaneamente si è sviluppato un documento con le indicazioni dei materiali da acquisire per la realizzazione del prototipo e i relativi possibili fornitori

La quarta fase, ancora in corso, ha portato alla realizzazione del primo prototipo di macchina bordatrice che in fase di valutazione tecnico-prestazionale.

"> Una macchina bordatrice innovativa sia dal punto di vista della sicurezza d'uso, con il contenimento delle emissioni, che dal punto di vista degli aspetti funzionali e formali.

E' questo l'obiettivo del progetto di Maggi Engineering che ha partecipato al Bando della Regione Toscana per "Aiuti alle imprese per investimenti in materia di ricerca industriale & sviluppo sperimentale". Maggi ha partecipato con la collaborazione di Centro Sperimentale del Mobile e del Dipartimento di Chimica dell'Università di Firenze.

Tre sono i risultati già portati a termine. E' stato infatti realizzato il documento di ricognizione sulle caratteristiche tecnico-costruttive e di funzionamento delle bordatrici esistenti sul mercato, individuando i principali competitors. E' stato inoltre realizzato il documento di ricognizione su tipologie di colle utilizzate nelle bordatrici, individuando le caratteristiche tecniche e compositive, i tempi e le condizioni di rammollimento. Ed ancora, già pronto un brief di prodotto con indicazione delle caratteristiche tecniche della macchina da progettare e degli elementi componenti. Attualmente è in corso la realizzazione del prototipo.

Nella prima fase del lavoro, che è seguito al bando, è stata condotta una generale attività di studio preliminare relativa al processo della bordatura, ai materiali utilizzati per il lavoro della macchina (pannelli, bordi, colle), alle macchine ed ai produttori concorrenti che ha portato all'elaborazione di un brief dettagliato per la progettazione di una nuova macchina bordatrice.

Nella seconda fase è stato elaborato il concept della nuova macchina con le caratteristiche individuate in fase di brief ed è stato sottoposto a verifica attraverso focus group con un gruppo di rivenditori.

Successivamente, è stata sviluppata la fase progettuale vera e propria, con la definizione degli elaborati 3D ed esecutivi per la simulazione virtuale della macchina su cui fare le prime verifiche di montaggio e funzionamento. Contemporaneamente si è sviluppato un documento con le indicazioni dei materiali da acquisire per la realizzazione del prototipo e i relativi possibili fornitori

La quarta fase, ancora in corso, ha portato alla realizzazione del primo prototipo di macchina bordatrice che in fase di valutazione tecnico-prestazionale.

">
 
 | Aziende-Prodotti |  Chi Siamo | Dove siamo | Contatti |  Newsletter  | 
 
Innovazione e Ricerca
Internazionalizzazione
Formazione
News
Eventi
Comunicati Stampa
Rassegna Stampa
Pubblicazioni
Link
 

 
Login
password

News

Una macchina bordatrice innovativa per Maggi Engineering

Una macchina bordatrice innovativa sia dal punto di vista della sicurezza d'uso, con il contenimento delle emissioni, che dal punto di vista degli aspetti funzionali e formali.

E' questo l'obiettivo del progetto di Maggi Engineering che ha partecipato al Bando della Regione Toscana per "Aiuti alle imprese per investimenti in materia di ricerca industriale & sviluppo sperimentale". Maggi ha partecipato con la collaborazione di Centro Sperimentale del Mobile e del Dipartimento di Chimica dell'Università di Firenze.

Tre sono i risultati già portati a termine. E' stato infatti realizzato il documento di ricognizione sulle caratteristiche tecnico-costruttive e di funzionamento delle bordatrici esistenti sul mercato, individuando i principali competitors. E' stato inoltre realizzato il documento di ricognizione su tipologie di colle utilizzate nelle bordatrici, individuando le caratteristiche tecniche e compositive, i tempi e le condizioni di rammollimento. Ed ancora, già pronto un brief di prodotto con indicazione delle caratteristiche tecniche della macchina da progettare e degli elementi componenti. Attualmente è in corso la realizzazione del prototipo.

Nella prima fase del lavoro, che è seguito al bando, è stata condotta una generale attività di studio preliminare relativa al processo della bordatura, ai materiali utilizzati per il lavoro della macchina (pannelli, bordi, colle), alle macchine ed ai produttori concorrenti che ha portato all'elaborazione di un brief dettagliato per la progettazione di una nuova macchina bordatrice.

Nella seconda fase è stato elaborato il concept della nuova macchina con le caratteristiche individuate in fase di brief ed è stato sottoposto a verifica attraverso focus group con un gruppo di rivenditori.

Successivamente, è stata sviluppata la fase progettuale vera e propria, con la definizione degli elaborati 3D ed esecutivi per la simulazione virtuale della macchina su cui fare le prime verifiche di montaggio e funzionamento. Contemporaneamente si è sviluppato un documento con le indicazioni dei materiali da acquisire per la realizzazione del prototipo e i relativi possibili fornitori

La quarta fase, ancora in corso, ha portato alla realizzazione del primo prototipo di macchina bordatrice che in fase di valutazione tecnico-prestazionale.

scarica allegati:




Centro Sperimentale del Mobile e dell'Arredamento Soc.cons.a.r.l.
Localita' Salceto, 99 - 53036 Poggibonsi (SI) - tel 0577/937457 - fax 0577/936297
e-mail csm@csm.toscana.it - http:/www.csm.toscana.it
Iscrizione Registro Imprese Siena 00568480529
CCIA Siena Rea N.76119
C.F./P.I. 00568480529
Privacy
Credits: Megareview & WWS